Vsmart Extensions

> twitter

CRISTIANA MUSCARDINI

Eurodeputato e Vice  - Presidente della Commissione per il Commercio internazionale del Parlamento europeo. Leggi tutto>

 

Movimento CSR
I CITTADINI PERDONO SOLDI E RISCHIANO DI RITROVARSI SOMMERSI AL PROSSIMO ACQUAZZONE
PDF
Scritto da Administrator   Martedì 14 Ottobre 2014 00:00

Milano, 14 ottobre 2014 - “Il 15 febbraio 2014 in una lettera al Commissario Cottarelli chiedevo un intervento, in coordinamento con i ministeri competenti, per lo scolmatore del Bisagno, le cui opere di messa in sicurezza erano ancora ferme nonostante i  soldi stanziati. Dal 1991 una serie di fatti inquietanti: dall’arresto di Assessori, al ricorso al T.A.R., al decadimento del Commissario Straordinario Romano etc. etc. Chiedevo a Cottarelli di intervenire urgentemente perché paventavo, come tutte le persone di buon senso,  un alto rischio di nuove esondazioni. Quanto è avvenuto in questi giorni è perciò  l’ennesima conferma della incapacità degli amministratori locali, nazionali e regionali e della inefficienza della magistratura. Nessuno tiene mai in conto le vere emergenze. Si stanziano soldi che rimangono sulla carta, si lanciamo proclami per i media e i continui danni dovuti all’incuria, alle malversazioni ed alla stupidità li subiscono i cittadini”- ha dichiarato Cristiana Muscardini a nome del Movimento Conservatori Social Riformatori.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Ottobre 2014 13:58
 
MUSCARDINI: IL GARANTE RICHIAMA LE CATENE COMMERCIALI AD ADEMPIERE ALLE NORME A TUTELA DELLA PRIVACY
PDF
Scritto da Administrator   Lunedì 15 Settembre 2014 00:00

Milano, 15 settembre 2014 - L’alta amministrazione pubblica italiana dimostra una accountability (responsività) degna di nota per chi dirige il paese. Il Garante per la protezione dei dati personali ha infatti risposto alla richiesta di Cristiana Muscardini, eurodeputata fino alla scorsa legislatura, perché intervenisse nei confronti di Leroy Merlin, dalla quale la stessa Cristiana Muscardini aveva ricevuto richiesta di fornire conto corrente bancario, documento di identità e codice fiscale (tutti dati già in possesso di Leroy Merlin) a seguito di un pagamento tramite assegno. Il garante ha provveduto a inoltrare alla catena commerciale interessata e alla società che ne gestisce il “servizio accettazione assegni” un sollecito ad attenersi scrupolosamente a tutte le prescrizioni contenute in un provvedimento del 17 maggio 2007 con il quale prescriveva alla società in questione di “impartire le dovute istruzioni, sia con controlli periodici, anche a campione, a mezzo dei propri incaricati, per l’adempimento da parte del personale operante presso gli esercizi commerciali e che svolge alcune operazioni per conto della società di rendere l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice.” Con la lettera, il Garante dà ragione all’on. Muscardini e considera illegittima la richiesta del numero di conto della cliente, fatta durante un acquisto.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Ottobre 2014 14:05
 
MUSCARDINI: IL MINISTRO ORLANDO DIFENDA I BAMBINI ITALIANI E SMETTA DI INCHINARSI DAVANTI ALLO JUGENDAMT TEDESCO
PDF
Scritto da Administrator   Martedì 14 Ottobre 2014 00:00

Milano, 10 settembre 2014 - “Constatare che il genitore italiano, padre o madre che sia, viene privato della potestà genitoriale o dell’affido e costretto a pagare gli alimenti dei figli, obbligati a loro volta a vivere in Germania con il genitore tedesco, anche contro la loro volontà”. E’ quanto Cristiana Muscardini, presidente del Movimento Conservatori Social Riformatori, torna a chiedere, al Guardasigilli Andrea Orlando in merito allo Jugendamt, l’ente per l’infanzia e la gioventù tedesco cui la Germania demanda anche le questioni inerenti i minori con cittadinanza doppia e non solo tedesca. Sollecitato lo scorso 19 giugno sui poteri coercitivi che lo Jugendamt esercita anche nei confronti di minori di nazionalità non esclusivamente tedesca, il ministero della Giustizia ha fornito una risposta che secondo Cristiana Muscardini, eurodeputata per 5 legislature, “sarebbe stupefacente ed incredibile, se non fosse tragicamente vera ed esemplarmente corrispondente allo stato del rapporto di docilità e condiscendenza delle autorità italiane nei confronti della Germania in merito al diritto di famiglia”. “Non sono emerse criticità nel rapporto con le Autorità tedesche in merito al diritto di famiglia”  la risposta fornita il 2 settembre dal ministero alla segnalazione di Cristiana Muscardini, quest’ultima si è nuovamente rivolta per lettera al ministro riproponendo la questione sollevata già nei mesi scorsi (e in diversi interventi da europarlamentare): “Cosa è necessario fare per porre un freno a questa disgraziata deriva? Prima di tutto sarebbe necessario che il suo Ministero fosse consapevole e cosciente dei danni materiali e morali subiti da cittadini italiani e dai loro figli per opera dello Jugendamt. Con un po’ di buona volontà le criticità apparirebbero immediatamente e mostrerebbero tutta la loro gravità. Pensi alla situazione di una madre alla quale vengono sottratti i figli – sia pure con la violenza dell’apparente legalità – o ai bambini costretti a vivere in Germania contro la loro impotente volontà”.

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Ottobre 2014 13:59
 
UE, MUSCARDINI: ERRORE CHIEDERE POLITICA ESTERA, ALL’ITALIA SERVE UNA POSIZIONE FORTE PER STRATEGIE ECONOMICHE ED INDUSTRIALI
PDF
Scritto da Administrator   Giovedì 17 Luglio 2014 14:15

Milano, 17 luglio 2014 - “Ritengo un errore chiedere la politica estera, che in Europa conta ben poco in assenza di una politica comune, all’Italia serve una posizione forte per strategie economiche ed industriali per fare ripartire la crescita di quel manifatturiero penalizzando il quale l’Europa è andata in recessione e il Commissario all’Industria o all’Economia o al Commercio estero sarebbero stati più utili all’Italia e alla crescita europea. Scegliere gli Esteri appagherà l’ego di qualcuno ma non ci darà un ruolo veramente incisivo lasciando aperto il campo alle mille polemiche come è già avvenuto nel passato” - ha dichiarato Cristiana Muscardini, presidente dei Conservatori Italiani e già vicepresidente della commissione Commercio Internazionale del Parlamento europeo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Luglio 2014 14:30
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»